Sessuologica

Consulenza sessuologica

La sterilità viene considerata, da un punto di vista psicologico, come una serie di traumi/lutti con i quali bisogna confrontarsi ogni mese con la comparsa del ciclo mestruale (Hill,1989).
La diagnosi di infertilità comporta la perdita della propria capacità riproduttiva (che è sempre data per scontata) con conseguente perdita del "controllo del proprio corpo".
Nessuna funzione dell'organismo è così carica di contenuti emozionali come quella riproduttiva, per cui una diagnosi di infertilità comporta cambiamenti dell'identità di coppia con comparsa di:

  • Ansia
  • Depressione
  • Diminuzione del livello di autostima
  • Disfunzioni sessuali

Per questo noi riteniamo molto utile il supporto psicologico e/o sessuologico delle coppie che si confrontano con questa realtà.
Infatti la sterilità ha delle importanti conseguenze sulla sessualità come la perdita di qualità, di piacere e poi di desiderio sessuale che portano ad una situazione paradossale: più si desidera un figlio, meno si fa l'amore.
Lo scopo della terapia sessuologica è quello di far scindere il piacere sessuale dalla riproduzione.
Il terapeuta cerca di far effettuare alla coppia una elaborazione adeguata e costruttiva della condizione di sterilità, cercando di:

  • Separare il senso di identità personale da quello di maternità - paternità
  • Ridefinire le reazioni psicologiche, psicosomatiche e sessuali evocate
  • Riscoprire una sessualità mirata al piacere e all'intimità della coppia
  • Curare la disfunzione sessuale alla base della mancata procreazione